Ideale è
Per le Mamme
I nostri bambini assumono abbastanza iodio?

I nostri bambini assumono abbastanza iodio?

Per le Mamme

Ridurre la quantità di sodio assunto è una scelta salutare, ma come fare? Il cloruro di potassio è il sostituto ideale per insaporire rimanendo in salute.
Un recente studio dell’Università di Foggia ha rivelato che in quasi il 50% dei giovani si riscontrano carenze di iodio. Il sale iodato può aiutare.

Sono stati fatti dei grandi passi avanti nell’integrazione di iodio nella dieta: questo elemento benefico, per la salute della tiroide, era una volta carente nelle diete di larga parte della popolazione dell’entroterra. La profilassi iodica ha, nel corso dei decenni, migliorato moltissimo la situazione, debellando alcune patologie – come ad esempio il gozzo – legate all’assenza di iodio nell’alimentazione. Ma quello che già facciamo basta? Il sale iodato può aiutare?

Lo iodio nella dieta dei ragazzi

Un recente studio dell’Università di Foggia,  in collaborazione con numerosi istituti e ospedali italiani (lo studio copre 10 regioni), si è concentrato su un campione di 1270 bambini e ragazzi tra i 6 e i 18 anni, rivelando che:

  • Il 47,2% del totale di ragazzi e ragazze non ha un apporto di iodio adeguato
  • Tra le ragazze la percentuale cresce fino al 54,6%

Si tratta di percentuali molto alte, dovute a un’alimentazioni non abbastanza ricca di elementi che contengono iodio. Tipicamente questo elemento è presente nel pesce, nei molluschi e nei crostacei, nelle uova, nel latte vaccino e nel sale iodato.

Iodio e dieta, cosa si può fare?

Il prof. Campanozzi, pediatra capofila dello studio comparso sull’American Journal Clinical Nutrition, raccomanda di aumentare, nelle diete di bimbi e ragazzi, la quantità di cibi in cui è presente iodio: per esempio consiglia di mangiare pesce una volta alla settimana e di utilizzare in cucina sale iodato: “Attenzione il sale deve essere poco, ma iodato. Penso alle grosse quantità di sale non iodato ingerite dai bambini che mangiano patatine fritte o altri snack salati.”
Il sale deve essere poco perché il sodio in esso presente, se assunto in dosi elevate può apportare seri problemi di salute.

Per questo motivo IDEALE risulta essere la soluzione perfetta: è iodato ma ha un sodio inferiore fino al 75% rispetto al sale comune.

Esci dalla preistoria.

CONTATTACI PER RICEVERE MAGGIORI INFORMAZIONI.

Accetto la privacy policy.