Ideale è
Per le Mamme
Il sale in gravidanza: come limitarne il consumo per non avere problemi

Il sale in gravidanza: come limitarne il consumo per non avere problemi

Per le Mamme

Il sale, se consumato eccessivamente, può causare problemi come ipertensione e ritenzione idrica dei liquidi in eccesso. Durante la gravidanza, avere a che fare con questo genere di problemi, può avere delle gravi conseguenze: la ritenzione idrica può causare un aumento del volume sanguigno aumentando i livelli della pressione, mandando “in sofferenza” il cuore.

Ogni futura mamma dovrebbe monitorare il livello della pressione del sangue. Ovviamente deve essere tenuto conto del fatto che il cuore di una donna incinta pompa una maggiore quantità di sangue, poiché deve farlo anche per la creatura che ha in grembo. Se la minima supera il valore di 90 e la massima quello di 140/150, la pressione viene considerata alta. In questo caso, probabilmente potrete notare un maggiore gonfiore degli arti e del viso, assieme ad aumento di albumina nelle urine e ritenzione idrica diffusa.

Soffrire di ipertensione in gravidanza può comportare problemi come l’eclampsia (convulsioni), dannosa per il bambino.
Si possono sfruttare delle strategie per limitare il consumo del sale in gravidanza e scongiurare le problematiche legate a questo elemento:

– controllate con cura le etichette dei prodotti confezionati evitando quelli ricchi di sale/sodio, tenendo in considerazione anche composti come “glutammato di sodio”, “nitrato”, “citrato” e così via;

– non assumete una dose eccessiva di formaggi, insaccati ed altri alimenti del genere;

– a livello di condimenti preferite IDEALE al sale comune e insaporite i piatti con spezie non aggressive per l’apparato digerente

I prodotti della gamma IDEALE, oltre ad avere un ridotto contenuto di sodio, contengono comunque lo iodio. Questo importantissimo minerale sta alla base della formazione degli ormoni della tiroide. Molto spesso una carenza di iodio può portare all’ipotiroidismo. La tiroide ha un ruolo importantissimo durante la gravidanza, soprattutto nel primo trimestre perché il feto non possiede una tiroide funzionante, quindi assume i propri ormoni attraverso la mamma. Per questa ragione, dunque, sostituire il sale comune con IDEALE vi consente di assumere una minore quantità di sodio e la giusta quantità di iodio utile per la vostra salute e per quella del bambino. Il tutto senza rinunciare al gusto e al piacere del cibo sano.

Esci dalla preistoria.

CONTATTACI PER RICEVERE MAGGIORI INFORMAZIONI.

Accetto la privacy policy.