Ideale è
Salute
Ridurre il sale aiuta ad abbassare la pressione

Ridurre il sale aiuta ad abbassare la pressione

Salute

Un eccessivo consumo di sale è pericoloso per pressione sanguigna: qual è il meccanismo alla base di questa relazione?

—-

Una dieta corretta è un’arma importante nella prevenzione dell’ipertensione. Sovrappeso, alcol e un consumo eccessivo di sale sono tutti fattori che predispongono all’innalzamento della pressione e vanno pertanto tenuti sotto controllo.

 

Perché il sale causa l’innalzamento della pressione

Il meccanismo che lega eccessiva assunzione di sale e ipertensione si spiega osservando il comportamento dei reni. Quando il sodio si accumula, il corpo tende a ritenere acqua per diluirlo. Per gestire l’eccesso di sodio nel flusso sanguigno, quindi, i reni aumentano sia la  quantità di fluido che circonda le cellule che il volume del sangue nel circolo sanguigno e ciò causa l’innalzamento della pressione del sangue. Questa situazione, se ripetuta e protratta nel tempo, causa l’irrigidimento dei vasi sanguigni aumentando il rischio di malattie cardiocircolatorie.

Pericoli del sale nei soggetti ipertesi

 Le persone che già soffrono di pressione alta dovrebbero, a maggior ragione, stare più attente alle dosi di sale – e quindi di sodio – consumate durante la giornata. Uno studio recente ha dimostrato che, troppo spesso, i pazienti ipertesi tendono ad affidarsi troppo alla terapia farmacologica non abbinando ad essa alcun significativo cambiamento nello stile di vita e nella dieta. Una sinergia che non è da sottovalutare perché, secondo gli esperti, il consumo di sale

“rappresenta un rischio modificabile molto importante, relativo allo stile di vita, in grado di aiutare il trattamento e la prevenzione dell’ipertensione”.

Pressione alta: un problema nazionale

 Le statistiche del nostro paese fanno riflettere. Hanno la pressione alta (per pressione alta  si intende una pressione arteriosa uguale o superiore a 160/95 mmHg):

  • Il 33% degli uomini
  • Il 31% delle donne

E rischiano di sviluppare patologie correlate all’ipertensione (si definisce condizione di rischio una pressione sistolica compresa tra 140 e 160 mmHg e diastolica tra 90 e 95 mmHg):

  • Il 19% degli uomini
  • Il 14% delle donne

 La popolazione ipertesa si distribuisce in modo piuttosto omogeneo in tutto il paese, con numeri leggermente maggiori tra gli uomini residenti nel nord est e tra le donne residenti nel sud e nelle isole.

Sale e pressione: aumentare la consapevolezza

 La Società Italiana di Nutrizione Umana ha creato un interessante test da 20 domande che ha l’obiettivo di far riflettere sulla propria alimentazione e restituirci il nostro grado di consapevolezza sul legame tra eccesso di sale e innalzamento di pressione.

Se vuoi assumere meno sale-sodio non puoi non provare la gamma dei prodotti  Ideale : la prima vera soluzione al problema dell’assunzione di troppo sale-sodio!

Esci dalla preistoria.

CONTATTACI PER RICEVERE MAGGIORI INFORMAZIONI.

Accetto la privacy policy.