Nasce l'esclusiva linea IDEALE
dedicata alla farmacia.

scopri di più
Ideale è
Salute
Sale e ritenzione idrica: un legame che non va trascurato

Sale e ritenzione idrica: un legame che non va trascurato

Salute

La ritenzione idrica può essere causata da un insieme di cattive abitudini, come un consumo eccessivo di sale. Scopri come affrontare questo disturbo.

—-

Esiste un legame tra la quantità di sale assunto e l’insorgere del problema della ritenzione idrica. Vediamo perché è importante stare attenti alla propria dieta e al proprio stile di vita per evitare di incorrere in questo disturbo.

Che cos’è la ritenzione idrica?

Il nostro corpo è composto al 60% da acqua. Essa è presente nel sangue, nei muscoli, negli organi e anche nelle ossa. L’acqua è necessaria, ma può succedere che troppi fluidi vengano trattenuti nell’organismo, accumulandosi nei tessuti e causando gonfiore e problemi al sistema cardiocircolatorio: si parla in questo caso di ritenzione idrica. Ma dipende sempre dall’assunzione di sale?

La ritenzione idrica alimentare: il ruolo del sale

La ritenzione idrica può essere determinata dalla presenza di patologie renali, del fegato, del sistema linfatico o di quello cardiocircolatorio, dall’utilizzo di alcuni farmaci (come ad esempio cortisone o ipertensivi) oppure da una dieta sbilanciata. Quest’ultima forma prende il nome di ritenzione idrica alimentare ed è causata da un’eccessiva assunzione di cibi salati, quindi ricchi di sodio: per questo motivo non dovremmo superare l’assunzione giornaliera di 5 grammi di sale, contando sia quello già contenuto negli alimenti che quello che aggiungiamo alle pietanze.

Come ridurre il rischio di ritenzione idrica

 Alcuni accorgimenti e miglioramenti nello stile di vita possono essere utili a ridurre il rischio di ritenzione idrica di origine alimentare:

  • Ridurre il contenuto di sodio: è necessario prestare attenzione alle etichette per verificare la quantità di sodio “nascosta” negli alimenti che compriamo. Per quanto riguarda il sale aggiunto, Ideale costituisce un’ottima alternativa al normale sale da cucina perché contiene fino al 75% in meno di sodio.
  • Non fumare e ridurre gli alcolici.
  • Fare regolare esercizio fisico: mantiene in salute il sistema circolatorio e quello linfatico.
Esci dalla preistoria.

CONTATTACI PER RICEVERE MAGGIORI INFORMAZIONI.

Accetto la privacy policy.